SPECIALE YOUFINANCE.IT

Youfinance.it, terza lezione
«Rendimenti garantiti e valute
Ecco i temi più seguiti online»

MILANO

DUE mesi di formazione online gratuita, alcuni dei migliori professionisti italiani come docenti, quattro percorsi formativi, 25 dispense didattiche e otto live streaming. E migliaia di lettori già iscritti. Il corso online di trading organizzato da Qn Economia e Traderlink sta marciando a gonfie vele. Oggi sul sito youfinance. it potete trovare, gratuitamente, le nuove dispense con i gestori che intervistiamo nelle pagine seguenti. I temi di oggi sono tre: gli strumenti finanziari (presentati da Gaziano e Rossi), un percorso su come pianificare il proprio futuro finanziario preparato da Gabriele Bellelli e un approfondimento sulle bolle finanziarie scritto da Stefano Fanton. «Sono in questo settore dal 1996, ma non ricordo di aver mai visto realizzato nulla del genere», Mauro Pratelli, ad di Traderlink, che ha curato nei dettagli il percorso di studio online, con una formula gratuita semplice e capace di dare risposte a tutti i tipi di investitori.

Pratelli, qual è stata la risposta al corso guardando i dati raccolti finora tra iscrizioni, interazioni e utenti connessi?

«Davvero ottima. I numeri confermano il grande desiderio del pubblico di partecipare ad iniziative didattiche professionali e di ampio respiro. In soli dieci giorni di iniziativa abbiamo coinvolto tanti lettori, la partenza è stata spettacolare ».

Ci sono primi riscontri in termini di domande e richieste ai relatori?

«Sì, il bottone “Fammi una domanda”, presente in ogni scheda, sembra essere gradito dal pubblico, che ne approfitta per richiedere ai relatori chiarimenti ed approfondimenti sulle dispense pubblicate. Queste domande saranno anche molto utili per i prossimi incontri in LiveStreaming con i relatori, che avranno in questo modo una utilissima traccia da seguire: le domande fatte dal pubblico a casa ».

Qual è a suo parere il tema cardine del corso?

«Certamente il bisogno ed il forte desiderio di acquisire un minimo livello di autonomia nelle decisioni finanziarie fondamentali, quelle che riguardano l’impiego in sicurezza dei propri risparmi. Credo che l’offerta così ampia, sul mercato, di prodotti di investimento e risparmio, generi nel pubblico un senso di sconforto e di difficoltà, che poi porta ad immobilismo e forse a perdita di buone occasioni di investimento. Il pubblico cerca gli strumenti per crescere e capire, e questo mi sembra il segnale più bello che potevamo ricevere».

Ma quali sono gli argomenti che raccolgono il maggiore interesse?

«C’è un interesse molto ampio, anche sugli argomenti meno facili da digerire, segno evidente del bisogno di conoscenza. Alcuni argomenti sono però più gettonati di altri, e tra tutti segnalo il grande tema dei rendimenti garantiti e periodici, a cui gli italiani sono straordinariamente legati. Un poco mi soprende che l’altro tema più seguito, fino ad ora, sia completamente diverso dal precedente: parlo dello straordinario mondo delle valute, con le sue mille applicazioni e possibilità».

Che cosa differenzia questo corso dagli altri che si trovano sul web?

«Sicuramenta la magnitudine complessiva di questa iniziativa. A mio avviso si tratta della più grande, ampia e seria iniziativa pubblica didattica finanziaria, gratuita, mai fatta in Italia».

Davide Nitrosi

Di |2019-02-18T10:06:00+00:0018/02/2019|Dossier educazione finanziaria|