«Dall’elettricità al 4G con la forza delle idee»

La multiutility Europe Energy

Oltre a luce e gas il Gruppo, grazie ad accordi commerciali con Vodafone e Open Fiber, è in grado di offrire anche internet e telefonia

di Andrea Ropa
VERONA

Innovazione, volontà di anticipare il mercato, apertura all’internazionalizzazione. Sono i tre pilastri su cui poggia la strategia di Europe Energy, gruppo veronese fondato nel 2007 dall’attuale presidente Matteo Ballarin che, da società di trading di energia, oggi si propone come importante realtà multiutility nel mercato retail italiano ed estero. Nel tempo Europe Energy ha cambiato pelle migliorandosi, rivoluzionandosi e offrendo al mercato nuovi prodotti senza trascurare la tradizionale attività di trading di energia elettrica, storico core business del gruppo. Poi l’ingresso nel mondo retail: prima in Italia e successivamente nei Balcani.
Nel 2019, grazie alla nascita del brand WithU e agli accordi commerciali con Vodafone ed Open Fiber, un altro passo nella direzione di diventare una Smart European MultiUtility Company in grado di offrire, oltre a luce e gas, anche connessione internet in fibra e telefonia mobile 4G. Attraverso i trading floor di Verona (con Europe Energy Spa) e di Belgrado (con LE Trading) Europe Energy opera su tutte le principali borse dell’energia europee, su tutte le piattaforme OTC e sui maggiori gas hub continentali. Un perimetro di azione in continuo sviluppo che porta a scambiare energia dalla Spagna all’Ucraina, dalla Georgia all’Inghilterra. Oggi l’attività di Europe Energy è sempre più focalizzata sullo short term, sulla previsione e ottimizzazione della produzione da fonte rinnovabile, sullo studio analitico su base oraria della domanda e dell’offerta di energia su base nazionale e transnazionale.
«Da quando ho fondato Europe Energy ho sempre voluto evolvermi, trasformarmi, senza perdere le mie origini – racconta Ballarin – Con il mio staff abbiamo avuto il coraggio di cambiare, di innovare. E di farlo sempre velocemente, soprattutto quando le cose andavano bene. La ricerca del domani è l’energia che mi muove ogni giorno. In un mercato come il nostro fatto di giganti, non si può prescindere da una continua spinta alla ricerca di nuove idee».
Denominatore comune di tutto questo percorso è l’approccio customer- oriented, «nel segno della semplificazione, dell’esperienza e della trasparenza – spiega il Ceo Manlio Costantini –. In un mercato come quello dell’energia è importante lavorare con chiarezza e professionalità. In questa direzione continueremo ad operare offrendo servizi sempre più personalizzati ed innovativi, orientandoci verso i bisogni dei clienti». Innovazione e trasparenza sono le parole chiave anche nella scelta dei canali: un sito web dal quale in cinque minuti si può sottoscrivere un unico contratto con Europe Energy per tutti i servizi (presto anche con un assistente virtuale di supporto), la presenza sui principali comparatori online, un piano che prevede l’apertura di negozi ‘shop in shop’ sul territorio.
«Quello che conta è il cliente – conferma Ballarin – Lui è al centro di tutto, il nostro compito è fornirgli i servizi di cui ha bisogno in modo rapido, semplice, intuitivo e all’avanguardia. Tutto attraverso la nostra piattaforma di fornitura, gestione e fatturazione. E’ questa la rivoluzione introdotta dal brand WithU: un unico operatore per quelli che oramai sono diventati servizi fondamentali, con la semplificazione di un unico numero verde e una sola bolletta. E i servizi ad oggi inclusi nel bouquet di prodotti WithU sono solo l’inizio, perché presto arriveranno altre novità in grado di rendere la vita sempre più semplice al miglior rapporto prezzoqualità».

Il business nei Balcani fa impennare i ricavi

Il fatturato supera i 400 milioni, Ebitda a +30%

VERONA

Fondato nel 2007 da Matteo Ballarin (nella foto), il gruppo Europe Energy nel primo semestre 2019 ha realizzato un fatturato di oltre 400 milioni di euro, più che raddoppiato rispetto al periodo precedente grazie anche ad alcune acquisizioni strategiche. L’Ebitda si è attestato a 2,5 milioni, in crescita di oltre il 30%. La strategia del gruppo, tramite la propria piattaforma centralizzata, è quella di offrire ai clienti finali un numero sempre maggiore di servizi: device mobili, IoT, soluzioni assicurative. Il tutto attraverso l’unificazione dei contratti, dei servizi di assistenza, dei canali di self-care e della fatturazione dei clienti.
Da un anno Europe Energy fa parte della comunità internazionale di Elite, il programma internazionale del London Stock Exchange Group nato in Borsa Italiana nel 2012 con la collaborazione di Confindustria e dedicato alle aziende ambiziose con un modello di business solido e una chiara strategia di crescita. «Un traguardo importante – commenta Ballarin – in quanto consideriamo Elite una grande opportunità di crescita sia da un punto di vista culturale che manageriale, nonché un percorso perfettamente complementare con i piani di investimento ed espansione del nostro gruppo».
Europe Energy ha un portfolio clienti focalizzato nel Nord Italia, con una particolare cura per il Nord-Est allargato che include l’Emilia Romagna e arriva fino a Milano. I paesi ad oggi coperti con aziende controllate o partecipate sono la Slovenia, la Romania, la Croazia e la Serbia (dove è aperto solo il mercato dei grandi clienti). A breve si aggiungeranno la Macedonia, il Montenegro, la Bosnia, l’Albania e il Kosovo. Andrea Ropa