Engineering cresce ancora
Pronte mille assunzioni

Maxi reclutamento per il gruppo leader nella consulenza digitale alle aziende

Opportunità nell’ingegneria, informatica, matematica, fisica e statistica
Si cercano figure con esperienza e giovani anche neo laureati o diplomati

di Francesco Moroni
MILANO

Engineering, gruppo di consulenza digitale per le imprese, è pronto ad assumere mille persone. La nota azienda, che opera nell’ambito dell’Information Technology, ha infatti annunciato una maxi campagna di recruiting nell’immediato, che porterà assunzioni per ben 1000 risorse entro il 2020. Gli inserimenti sono rivolti, in particolare, a professionisti e giovani – anche senza esperienza –, neolaureati o soggetti interessati che abbiano conseguito il diploma da poco, per i quali sono previsti anche percorsi di formazione e crescita professionale. Si tratta di un importante piano di reclutamento, che conferma il trend recente di forte crescita del gruppo: circa 300 degli inserimenti previsti riguarderanno le sedi della società presenti nel Lazio, mentre i restanti 700 posti di lavoro saranno distribuiti sul resto del territorio nazionale. Il focus, quindi, riguarda l’intera penisola. I nuovi assunti andranno ad aggiungersi così alle oltre 1000 risorse inserite nell’ultimo biennio. Le opportunità di lavoro in Engineering sono rivolte a diverse figure, da inserire mediante contratti a tempo indeterminato, di apprendistato e in stage. Le assunzioni presso la società informatica riguardano, solitamente, sia profili esperti che, come detto, senza un’esperienza sul campo. Sono rivolte soprattutto a chi lavora in campi scientifici quali ingegneria, informatica, matematica, fisica, statistica e altre. Le risorse selezionate, poi, potranno beneficiare della politica formativa dell’azienda, che è particolarmente attenta alla formazione dei propri collaboratori, tanto da aver creato una vera e propria scuola di IT e Management. Mentre diverse selezioni sono attualmente in corso, al momento non si arresta la ricerca di altre figure. Parliamo in particolare di Senior business intelligence consultant, Sistemista Junior e Java developer. Ma le opportunità non finiscono qui: si va da SAP Fiori- SCP Expert ad Analisia funzionali in ambito E&U, fino ai SAP consultant e altre figure per varie sedi in Piemonte, Lombardia e su tutto il territorio nazionale. È stato lo stesso ceo della società, Paolo Pandozy – intervenuto all’evento ‘Innovation Days’ organizzato a Roma – ad annunciare la volontà dell’azienda di ampliare il proprio organico con le 1000 assunzioni in programma entro il prossimo anno. «Nel 2020 prevediamo di assumere altre mille persone, circa 300 nel Lazio. Un dato che conferma il trend degli ultimi esercizi al netto delle acquisizioni – sottolinea Pandozy –. Numeri che sono sempre contento di comunicare per diversi motivi. In primis, perché apriamo tante opportunità di crescita professionale, soprattutto per i giovani, e lo facciamo dal Nord al Sud indifferentemente. Questo è ciò che ci consente, pur essendo un’azienda dalla lunga storia, di rimanere giovani». Grande rilevanza, dunque, alle nuove leve pronte a formarsi nel settore dell’Information Technology. «In secondo luogo – prosegue ancora il ceo di Engineering –, perché, per chi già lavora sulle tecnologie di ultima frontiera o si avvicina a esse, entrare nel gruppo Engineering significa farlo con la forte consapevolezza della grande responsabilità, anche sociale, che questo comporta. È infatti molto chiaro come la digitalizzazione pervada ogni ambito della nostra vita, professionale, personale e di cittadini ». La raccolta delle candidature viene registrata direttamente tramite il sito online, nel portale dedicato alle carriere ‘Lavora con noi’ del gruppo. Gli interessati alle future assunzioni Engineering e alle opportunità di lavoro disponibili possono così visitare l’indirizzo web per prendere visione delle posizioni aperte e candidarsi in via telematica, inviando il proprio curriculum vita e tramite l’apposito form. Engineering è il più grande gruppo tecnologico italiano, che accompagna aziende pubbliche e private attraverso la digitalizzazione, governando tutte le tecnologie abilitanti di ultima frontiera (AI, Cloud, Big Data, Blockchain, AR/RA e altre ancora) con cui sviluppa soluzioni per le aree di business in cui la digitalizzazione genera i maggiori cambiamenti e innovazione (Digital Finance, Smart Government & E-Health, Augmented Cities, Digital Industry, Smart Energy & Utilities, Digital Telco & Multimedia). Investe mediamente 40 milioni di euro ogni anno nello sviluppo, svolgendo un ruolo di primo piano nella ricerca, coordinando progetti nazionali e internazionali grazie a un team di 420 ricercatori e Data Scientist e a una rete di partner scientifici e universitari in tutta Europa. Asset strategico del gruppo è «l’attenta politica di formazione del personale», a cui ha anche dedicato una Scuola di It & Management.

Nei primi nove mesi del 2019 24 dipendenti in più

Banca Finint: occupazione in aumento

Banca Finint ha chiuso i primi nove mesi dell’anno continuando il percorso di assunzioni a supporto delle nuove linee di business, passando da 306 a 330 dipendenti. La banca, guidata da Enrico Marchi e Giovanni Perisinotto, ha fatto registrare un utile netto in crescita a 9,8 milioni (+34%) e costi in discesa a 24 milioni (-0,8%) , con gli asset in gestione che superano i 2,5 miliardi di euro e una raccolta nel periodo pari a 84,7 milioni.