I nuovi equilibri del mondo
Le preoccupazioni dei trader
tra elezioni e rialzi dei tassi

MILANO

IL MONDO del trading e della gestione del risparmio si è dato appuntamento a Rimini, ma la mente corre più che mai all’Europa, al post-elezioni francesi e a quelle in arrivo nel Vecchio Continente, alla politica della Fed in merito ai tassi di interesse e anche alle relazioni diplomatiche complicate tra gli Usa, il Medioriente e la Russia. Difficilmente lo spettro dell’instabilità politica, soltanto un po’ mitigato dalla robusta vittoria in Francia del neo-presidente Emmanuel Macron, si riuscirà a fugare passeggiando per gli stand della fiera. L’attenzione sarà tutta rivolta ai grandi temi di mercato: i dati del primo trimestre relativi alla crescita e alle vendite di auto in Usa, i salari non agricoli che hanno superatole 200mila unità ad aprile, la disoccupazione che è scesa al 4,4%,l’attesa per una Fed rialzista sono tutti ingredienti del ricco buffet finanziario che solleticherà pancia e ragione degli operatori.

TRA OMBRE, prospettive e strategie i visitatori avranno però modo di toccare con mano anche il futuro più concreto del trading, della gestione e del risparmio: dalle migliori soluzioni tecnologiche del mercato all’officina di idee e dibattito in cui negli anni si è nel tempo trasformato l’evento. Allora la questione dai temi macro-economici si sposta alle soluzione innovative come quella di Banca Sella che presenterà un nuovo servizio di assistenza specializzata con esperti della banca a disposizione dei cosiddetti heavy trader, una piattaforma web per il trading gratuita e rivista con nuove funzionalità per l’operatività in leva e con valute straniere oltre a un programma di formazione e iniziative speciali. Più che i singoli strumenti messi a disposizioni dalle varie case sarà importante cogliere la direzione in cui si muove il nuovo mondo. Oltre un centinaio di conferenze, centocinquanta relatori e novanta espositori guideranno i visitatori verso la scoperta delle più importanti novità digitali nel campo degli investimenti: a guidare gratuitamente i visitatori verso la scoperta delle più importanti novità digitali nel campo degli investimenti. «Evoluzione del trading, tradesharing, fotografia delle startup fintech, applicazioni di intelligenza artificiale,la sfida tra uomo e robo advisor nel risparmio gestito, campionati di trading e analisi sui processi che guidano le indicazioni formulate dalle principali case di investimento sono solo alcuni dei numerosi contenuti che verranno condivisi con il pubblico dell’ITForum», spiega l’organizzazione. E non poteva essere altrimenti.

IL FINTECH, infatti, è stato anche tra i protagonisti del recente discorso del presidente di Consob Giuseppe Vegas al mercato. L’innovazione sui mercati finanziari presenta «opportunità, ma anche rischi. La rete del Fintech si muove in una sorta di limbo regolamentare che ne favorisce l’azione». Esattamente il contrario di quanto avviene per le banche, appesantite da una massiccia regola metazione. «Se non si vuole il Far West, osserva Vegas, occorrerà procedere a regolamentare i nuovi fenomeni». Ma intanto il futuro corre e all’It Forum si avrà un assaggio di questi fenomeni e del modo in cui disintermediano la finanza semplificando la vita agli investitori.

Claudia Cervini