Le soluzioni sulla piattaforma
Eurizon Wise e i soldi degli italiani
«Consigli e fiducia per investire»

Andrea Telara
MILANO

SI CHIAMA Eurizon Wise ed è una piattaforma dedicata all’educazione finanziaria. A crearla è stata Eurizon, società di gestione del risparmio del gruppo Intesa Sanpaolo che punta molto sulla formazione in materia di investimenti. Ne parla in questa intervista Alessia Golinelli, responsabile Sales and Business Education della società.

Per quale ragione è nata la piattaforma Eurizon Wise?

«Pensiamo che l’educazione finanziaria abbia un ruolo fondamentale nella vita degli investitori, dei risparmiatori e dei consumatori. Tutti questi soggetti devono migliorare le proprie conoscenze per comprendere i rischi e le opportunità che derivano dalle loro scelte d’investimento. È bene sottolineare che una direttiva dell’authority europea sui mercati finanziari, l’Esma, ha stabilito la necessità per chi opera nel settore della consulenza e dell’informazione finanziaria di partecipare a programmi di formazione. Un principio che è stato poi ripreso anche da un regolamento della Consob. Per queste ragioni abbiamo voluto creare e proporre dei programmi di educazione finanziaria destinati ai nostri clienti, alle reti che collocano i prodotti di Eurizon. Pensiamo che più competenze e una maggiore conoscenza condivisa dei prodotti portino più facilmente a costruire una relazione di fiducia con i risparmiatori, aiutandoli anche a raggiungere i loro obiettivi d’investimento».

Quali contenuti sono disponibili nella vostra piattaforma?

«Eurizon Wise comprende video-lezioni con programmi certificati, format specifici di Learning Object, cioè unità didattiche strutturate per far conoscere con efficacia le caratteristiche e i benefici dei prodotti finanziari. Ci sono poi percorsi disegnati su misura in base a specifiche esigenze degli utenti, incontri in aula eventualmente integrati con percorsi di formazione online, webinar (seminari sul web) su scenari di mercato e sull’attualità finanziaria ».

Quali temi vengono trattati?

«Gli argomenti spaziano dalla normativa alla finanza comportamentale, dai principi di valutazione degli strumenti d’investimento alla macroeconomia sino ai prodotti del risparmio gestito. Abbiamo arricchito le nostre proposte con contenuti nuovi, per esempio sui temi Esg (environmental, social and governance n.d.r.), cioè relativi alla sostenibilità ambientale, alla responsabilità sociale e al governo d’impresa».

A chi si rivolge la piattaforma?

«Eurizon Wise è una soluzione formativa che permette agli operatori del settore del risparmio e della consulenza finanziaria di raggiungere e mantenere i requisiti di conoscenza e competenza richiesti dagli organismi regolatori Esma e Consob. Inoltre, ci sono percorsi per il mantenimento o la preparazione alle certificazioni EIP (European Investment Practitioner) ed EFA (European Financial Advisor). Si tratta nello specifico di attestati previsti da Efpa (European Financial Planning Association), l’organizzazione che certifica corsi e organizza esami per la formazione dei consulenti e dei pianificatori finanziari. Quando i destinatari dei programmi di formazione della piattaforma Eurizon Wise sono i professionisti delle reti distributive, ogni utente può collegarsi con le proprie credenziali con la possibilità di salvare e tracciare il programma a lui dedicato».

Quali iniziative per il mese dell’educazione finanziaria?

« In ottobre intensifichiamo il nostro impegno formativo sia con le reti di distribuzione, attraverso incontri in aula, sia con i clienti finali in collaborazione con Intesa Sanpaolo e con la sua rete di filiali. Per quanto riguarda i clienti finali, l’obiettivo è offrire loro occasioni di informarsi e capire come gestire il proprio risparmio e i propri investimenti ».

Regole d’oro «Ecco la nostra bussola»

MILANO

INDICAZIONI su come investire con razionalità e su come selezionare i prodotti finanziari. Ma anche informazioni e nozioni utili sull’economia e sulle sue componenti: il pil, l’inflazione o lo spread, solo per citare qualche esempio. Sono tanti gli argomenti oggetto di analisi nei programmi di formazione di Eurizon (nella foto il Ceo Tommaso Corcos) che ad ottobre, nel mese dedicato all’educazione finanziaria, intensifica il suo impegno sul fronte educational attraverso incontri in aula o nelle filiali. I destinatari di questi percorsi sono operatori professionisti, per esempio chi lavora nelle reti di distribuzione dei prodotti come i dipendenti bancari o i consulenti finanziari. Ma, tra i destinatari, ci sono anche i risparmiatori privati, attraverso le filiali del gruppo Intesa Sanpaolo. Nello specifico, Eurizon ha organizzato una serie di eventi dal titolo: ‘Una bussola per gli investimenti: la risposta del Risparmio Gestito per muoversi nella complessità dei mercati’ dove vengono trattati temi come appunto il prodotto interno lordo, i tassi d’interesse, il mercato azionario globale e il tanto discusso spread, che riempie quasi ogni giorno le cronache finanziarie.

OLTRE ai contenuti informativi, negli eventi organizzati da Eurizon si ha modo di approfondire le regole d’oro per un buon investimento, cioè le avvertenze utili per gestire al meglio i propri risparmi. Tra queste, per esempio, c’è la raccomandazione di ‘Gestire il rischio con la diversificazione’ o di ‘Conoscere cosa si acquista’. Per divulgare i contenuti di formazione, Eurizon punta molto anche sull’utilizzo dei social network, in particolare di LinkedIn, attraverso il quale vengono pubblicate delle pillole di educazione finanziaria.

Andrea Telara