LE NOSTRE TASCHE

Una nuova piattaforma online
per formare i consulenti del futuro
«La fiducia è l’elemento vincente»

Achille Perego
MILANO

LE NUOVE e stringenti regole della Mifid2, la volatilità dei mercati, il rapido cambiamento dei prodotti finanziari (dagli Etf alle nuove offerte online) e una concorrenza sempre più forte tra banche, Sgr, compagnie assicurative. Il mondo della gestione dei risparmi e degli investimenti ha davanti più di una sfida professionale e tecnologica da vincere anche con l’educazione finanziaria che non riguarda solo i clienti ma chi offre a loro la consulenza. Una sfida che parte dal reclutamento dei consulenti finanziari, per reti in costante crescita e che devono anche fare i conti con il ricambio generazionale, e passa alla loro formazione fino all’aspetto ancora più decisivo dell’acquisizione di nuovi clienti e di un rapporto cliente-consulente in grado davvero di capire e interpretare le esigenze di chi affida i propri risparmi al promotore o al private banker chiamato a pianificare gli investimenti tenendo anche conto del ciclo della vita che incide sulle variabili economiche.

PER RISPONDERE a queste domande è nata, interamente sviluppata in Italia e già in fase di sperimentazione con successo in Spagna, una nuova piattaforma. O meglio un aggregatore di piattaforme pensate per supportare i professionisti della consulenza bancaria e assicurativa. Si chiama Advisors2020 (www.advisors2020. com) ed è il frutto del lavoro di Giuseppe Mascitelli fondatore e presidente di Filmare Group (società di consulenza e comunicazione che da oltre 25 anni contribuisce alla crescita delle imprese) dopo una lunga esperienza in Mediolanum, da promotore a punto di riferimento di Ennio Doris nel delineare le strategie comunicative e la brand identity del gruppo.

ADVISORS2020, creata e già operativa grazie anche al contributo di importanti manager del settore della consulenza finanziaria, del mondo accademico e di Aldo Livolsi (Livolsi&partners) rappresenta, spiega Mascitelli, «un corretto equilibrio fra l’uso della tecnologia e una profonda conoscenza dell’essere umano e dei suoi meccanismi decisionali. Ci allontaniamo dalle strategie di marketing vecchie, la pubblicità e nuove, il social e il personal branding, perché entrambe prevedono in qualche modo di manipolare il consumatore. La linearità, la qualità, la costanza nella relazione, che si basa sulla fiducia, saranno gli elementi vincenti che porteranno sempre maggiore valore a tutte le parti in causa».

MA CHE COS’È Advisors2020? «Una piattaforma analogico-digitale per l’acquisizione di nuovi clienti, una per il reclutamento di nuovi collaboratori, un’altra ancora con elementi e fogli di calcolo che ora chiamiamo intelligenza artificiale, che abitua in primo luogo il consulente a fare le giuste domande per comprendere le esigenze specifiche del ciclo vita del cliente. Si tratta – aggiunge Mascitelli – di una vera e propria pre-pianificazione che può essere integrata all’interno delle piattaforme già implementate da banche, Sgr, reti, compagnie assicurative. Abbiamo, in fase di test, anche un avatar digitale del consulente che semplifica la relazione con il cliente per le informazioni di minore importanza ma che comportano un grande dispendio di tempo ed energie».

LE POSSIBILITÀ offerte da Advisors2020 partono dalla fase del reclutamento e dell’autoformazione di un consulente finanziario. Con un prodotto multimediale dedicato proprio alla ricerca di nuove figure professionali che favorisce un aumento esponenziale delle capacità di contatto one-to-one e l’incontro nel più breve tempo possibile tra recruiter e candidato.

IL DIZIONARIO DELLA FINANZA

Validazione

La validazione è una delle fasi del processo di post-trading; essa fa riferimento a X-TRM, il servizio di riscontro e rettifica gestito da Monte Titoli. È una attività prevista sia nel caso di operazioni provenienti da negoziatori fuori mercato sia nel caso di contratti immessi da mercati/banca centrale/CCP

Quadratura

Operazione, effettuata dalla società che gestisce il sistema di gestione accentrata, consistente nella verifica che la somma dei saldi dei conti dei partecipanti al proprio sistema (di proprietà e di terzi) coincida con il saldo di ciascuna emissione. Tale operazione viene anche effettuata dagli intermediari

Knock in option

Sono contratti derivati appartenenti alla categoria delle opzioni con barriera. Esse si caratterizzano per il fatto che la facoltà (di acquisto o di vendita) comincia ad esistere soltanto quando il prezzo dell’underlying tocca la barriera predeterminata (livello di knock in). Possono essere di due tipi: down and in e up and in

Gestione attiva

Metodologia di gestione di un portafoglio finalizzata a ottenere un rendimento superiore rispetto al benchmark. Il gestore potrà quindi variare i pesi delle attività in portafoglio in funzione delle proprie aspettative in modo tale da privilegiare aree e titoli che con più probabilità realizzeranno rendimenti superiori alla media

Di |2019-07-23T07:45:24+00:0023/07/2019|Dossier educazione finanziaria|