Selenella consolida il primato
«Buona, nutriente e sostenibile
A tavola non abbiamo rivali»

BOLOGNA

SE IL BUON GIORNO si vede dal mattino, il nuovo anno inizia sotto i migliori auspici per la patata Selenella. Parola di Giuliano Mengoli, direttore del Consorzio Patata Italiana di Qualità. «Abbiamo chiuso il 2017 con una crescita delle vendite a volume del 17% rispetto al 2016 e con un ulteriore progresso della leadership di Selenella che raggiunge una quota di mercato a valore del 21,8% (fonte dati Nielsen dicembre 2017, ndr) – esordisce Mengoli –. Valore per tutta la filiera, dalla produzione al mondo del commercio, frutto delle prerogative di qualità riconosciute alla marca e apprezzate da un’ampia platea di consumatori – come testimonia il tasso del 92% di notorietà raggiunto da Selenella e misurato da una recente ricerca – grazie anche ai consistenti investimenti pubblicitari”.

Il mix di caratteristiche di Selenella hanno conquistato la tavola degli italiani. «Selenella rappresenta oggi l’eccellenza pataticola italiana, – prosegue il direttore – espressione della tradizione agricola bolognese, di areali vocati, di sapienza produttiva, ma anche d’impegno e soprattutto d’innovazione costante: è proprio attraverso un processo di continua ricerca e innovazione nell’ambito di un’agricoltura sostenibile che il Consorzio Patata Italiana di Qualità ha sviluppato una nuova procedura di arricchimento su patate e altre colture orticole in corso di brevettazione”.

IL CONSORZIO, nato nel 1990 a Bologna, riunisce nella sua compagine importanti realtà cooperative e commerciali private del territorio emiliano-romagnolo e valorizza il lavoro di oltre 300 aziende agricole rappresentate dall’associazione di produttori, anch’essa socia. Il Consorzio gestisce circa 60.000 tonnellate di prodotto con la missione di rispondere al meglio alle esigenze del consumatore avendo cura dell’intera filiera: una ricerca dell’eccellenza che parte dalla tutela del territorio e continua fino alla tavola. Selenella è la patata 100% italiana, prodotta con una filiera controllata e garantita dal Consorzio Patata Italiana di Qualità: è alimento alternativo a pasta e riso nell’ambito della dieta mediterranea, rispettosa dell’ambiente ed è fonte di selenio. La patata, infatti, non dovrebbe mai mancare in un regime alimentare sano ed equilibrato: fonte di carboidrati complessi, è priva di glutine e rappresenta un’alternativa meno calorica a pasta o riso (quasi il 40% in meno di calorie per porzione). Ma sono i suoi microelementi chela rendono un «tesoro nutrizionale»: le patate sono infatti ricche di Potassio, Vitamina C e Vitamina B6, Fosforo e Magnesio.

SELENELLA, inoltre, è una risorsa benefica perl’organismo: il Selenio è un antiossidante naturale che aiuta a proteggerele cellule dallo stress ossidativo e contribuisce al normale funzionamento del sistema immunitario; il Potassio è un macronutriente fondamentale per il corretto funzionamento dell’apparato muscolare. Aspetto non secondario è la sicurezza alimentare. Selenella gode di un sistema di rintracciabilità certificato, a tutela e garanzia della provenienza italiana del prodotto. Per il Consorzio la sostenibilità ambientale e la salvaguardia della biodiversità agraria sono tra gli elementi chiave della propria missione. Un obiettivo perseguito tramite tecniche colturali che seguono le metodologie della produzione integrata, la concimazione organica, la rotazione dei terreni, ma anche attraverso l’utilizzo intelligente di risorse naturali preziose come l’acqua, dosata con tecniche di irrigazione controllata. Tutti elementi che consentono al Consorzio di garantire un prodotto della massima qualità ma dal minimo impatto ambientale, come testimoniato dalla certificazione Epd (Environmental product declaration) riconosciuta alle patate Selenella.

LE SELEZIONI varietali, insieme alla vocazione del territorio e alle stringenti discipline produttive permettono di ottenere un prodotto dal gusto ottimo e di grande versatilità d’uso. Selenella, infatti, è una patata dai molteplici utilizzi in cucina, idonea per preparazioni al forno o per purè, lessata o fritta, oppure ideale nella preparazione degli gnocchi. Sul sito www.selenella.it si possono consultare più di 200 ricette profilate per stili alimentari e valori nutrizionali per poter soddisfare ogni tipo di dieta. Oltre alla ‘classica’, la gamma di prodotti Selenella è composta dalle ‘Mini’ e dalla ‘Montanara’, una patata coltivata in montagna, rustica e dal sapore intenso. Le prerogative di qualità di Selenella si possono trovare anche nelle chips e negli gnocchi Selenella, che mantengono intatte tutte le caratteristiche tipiche del prodotto.

Innovazione. La chiave è l’assorbimento del selenio

ITALIANITÀ, genuinità, rispetto per l’ambiente e per la salute umana, sono questi i valori che da sempre contraddistinguono il marchio Selenella, patata coltivata secondo i metodi della produzione integrata e garantita dal Consorzio Patata Italiana di Qualità che ne assicura l’elevato standard qualitativo e nutrizionale. È da queste premesse che, attraverso un processo di continua ricerca e innovazione nell’ambito di un’agricoltura sostenibile e orientata alla salubrità dei prodotti, il Consorzio Patata Italiana di Qualità ha sviluppato una nuova procedura di arricchimento su patate e altre colture orticole in corso di brevettazione. «Abbiamo lavorato su tecnologie innovative e proprietarie al fine di massimizzare l’efficienza nel processo di assorbimento del selenio – afferma Giuliano Mengoli, direttore del Consorzio Patata Italiana di Qualità – per garantire un prodotto dai consueti alti standard qualitativi e nutrizionali, ottenuto con tecniche agronomiche ancora più efficaci ed eco-sostenibili. Un duplice risultato che conferma l’impegno del Consorzio nel perseguire la sua mission orientata alla qualità e alla salubrità nel rispetto dell’ambiente».