Azioni, bond e criptovalute
È il momento di IT Forum

Questa settimana l’appuntamento milanese per traders e investitori

Al Palazzo delle Stelline 34 stand di operatori italiani e internazionali
Massafra: «Con noi i migliori formatori, vogliamo essere sempre più innovativi»

di Andrea Telara
MILANO

Azioni, bond, fondi d‘investimento, etf e anche le tanto discusse criptovalute: sono i più comuni strumenti finanziari a cui molte famiglie italiane destinano i propri risparmi, che questa settimana diventeranno protagonisti a Milano per un’ intera giornata. Nel capoluogo lombardo (a Palazzo delle Stelline, in corso Magenta 61) si svolge infatti l’edizione autunnale di ITForum, una delle più importanti manifestazioni italiane dedicate al mondo degli investimenti e del trading.
L’edizione milanese dell’ITForum segue quella che si è già svolta a giugno, come di consueto, al Palacongressi di Rimini e che ha visto la presenza di migliaia di persone. I più importanti trader italiani, che sono privati investitori abituati a operare sui mercati finanziari con la perizia di veri esperti, si confronteranno nel workshop dal titolo: «L’Olimpo del Live Trading». Durante questo appuntamento, gli esperti di negoziazione sui mercati illustreranno dal vivo le loro tecniche operative già dalle prime ore del mattino, a partire dalle 9:15, quando le piazze borsistiche europee iniziano a mettersi in moto. Seguiranno 30 conferenze su svariati temi: dai certificati di investimento alle opzioni, dalle azioni fino ad arrivare agli etf (exchange traded fund), cioè i fondi negoziabili in borsa come qualsiasi titolo azionario.
Saranno invece 34 gli stand presenti al Palazzo delle Stelline, sede dell’evento, allestiti da diversi operatori della comunità finanziaria italiana e internazionale tra broker, banche, testate giornalistiche specializzate e fornitori di servizi per il trading, che si confronteranno faccia a faccia con i visitatori.
«ITForum è una macchina in costante movimento», dice Vito Massafra (nella foto a sinistra), project manager della manifestazione, «anche quest’anno abbiamo cercato di selezionare i migliori formatori, per accrescere il valore dell’evento con spunti sempre innovativi». Proprio le attività di formazione saranno uno dei pilastri delll’ITForum di Milano. Due trader italiani di fama come Davide Biocchi e Giovanni Borsi, per esempio, prenderanno parte a una conferenza organizzata da Directa in cui illustreranno come si negoziano le opzioni, strumenti derivati che offrono molte opportunità di guadagno agli investitori ma che vanno ovviamente trattate con cura visto che nascondono anche qualche insidia. Un altro personaggio noto al popolo dei trader, Giovanni Lapidari, tratterà il tema di come prevenire gli errori sui mercati dettati dall’emotività, dalla brama di guadagno o dalla paura di perdere troppo, che spesso giocano brutti scherzi agli investitori.
L’ITForum sarà però anche un’occasione per riflettere sull’andamento dei principali listini internazionali e non soltanto sul funzionamento dei singoli strumenti finanziari. Tra gli appuntamenti in programma c’è per esempio un incontro con Nevia Gregorini, responsabile dei prodotti quotatati di Bnp Paribas e con Matteo Battaglia, giornalista e analista finanziario di Intermonte Sim che parleranno innanzitutto dei temi macroeconomici e del contesto geo-politico attuale, per analizzare poi come operare sui listini in questo scenario. Le guerre commerciali di Trump, i tassi d’interesse che rimarranno sotto zero ancora per molto saranno dunque al centro dell’attenzione, con Intermonte che illustrerà le strategie possibili nei mercati, utilizzando una particolare categoria di prodotti finanziari: i certificati d’investimento (di cui Bnp Paribas è un emittente molto prolifico) e in particolare quelli con il cosiddetto effetto leva, un meccanismo che consente di amplificare i potenziali guadagni (ma anche le perdite) sul capitale investito. Parlerà di certificati d’investimento anche Giovanna Zanotti, docente di Economia degli Intermediari Finanziari all’Università degli Studi di Bergamo, che tratterà di obiettivi di rendimento e di protezione del capitale anche nelle fasi di mercato che gli addetti ai lavori definiscono «laterali», cioè quando i listini di borsa alternano brevi periodi di rialzo e di ribasso, senza imboccare una direzione precisa nel medio termine.
Analisi delle borse e spunti operativi si alterneranno dunque nel corso di tutti gli interventi. «Un’adeguata preparazione è però fondamentale per affrontare al meglio i mercati», aggiunge Massafra, che ricorda come la formazione dei trader stia oggi subendo un nuovo impulso attraverso i social media come Youtube, Facebook, Instagram, Telegram, LinkedIn e persino l’emergente TikTok. Dopo l’edizione milanese di novembre, ITForum tornerà 17 e 18 giugno 2020 con la tradizionale edizione di Rimini. Il popolo dei trader sposterà dunque sulla riviera romagnola.