ETICA E IMPRESA

Carrefour Italia festeggia il Diversity Day
«Coltivare multiculturalità e inclusione
Nel 2020 arriva ‘L’ora della quiete’»

Cosimo Firenzani
MILANO

‘DIVERSITY’ e ‘Inclusione’ sono due termini sempre più presenti nel vocabolario di numerose aziende, indipendentemente dalla loro natura e dalla loro storia. Non si tratta solo di un approccio politically correct, ma di azioni che generano impatti reali e positivi sia sull’azienda che le propone, che sul tessuto sociale all’interno del quale questa opera. Carrefour Italia è da tempo attiva in questa direzione, poiché crede fermamente che sia i punti vendita in tutta Italia che gli uffici dell’azienda, possano e debbano avere un ruolo proattivo, diventando luoghi di confronto aperti sui temi della diversità, declinata nei singoli progetti sull’importanza degli stili di linguaggio, le pari opportunità, le generazioni a confronto, la disabilità e la multiculturalità.

IL TUTTO in piena collaborazione con il territorio dove l’azienda opera, in maniera capillare, grazie ai suoi punti vendita: per il Diversity Day, ad esempio, Carrefour Italia ha realizzato diverse iniziative in collaborazione con enti e associazioni locali che operano per il rispetto dei diritti, per l’integrazione culturale e a favore dell’inserimento sociale e professionale di persone affette da disabilità o provenienti da situazioni di svantaggio sociale.

LE INIZIATIVE, sostenute dagli oltre 250 superheroes dei punti vendita Carrefour, i collaboratori formati per essere i portavoce dei valori della transizione alimentare e del piano di trasformazione Carrefour 2022, hanno l’obiettivo di formare all’accoglienza, al dialogo e al rispetto delle unicità, come solidi valori per un mondo più inclusivo, raccontando a collaboratori e clienti quanto e come le aziende, in particolare della Grande Distribuzione, possano valorizzare e sostenere i temi di Diversity & Inclusion.

ESEMPI di iniziative locali di avvicinamento a questi temi sono quelle organizzate a Torino – come la Guida alla spesa per persone non vedenti dell’Ipermercato di Montecucco, in collaborazione con L’Unione Italiana Ciechi e degli Ipovedenti o il Seminario sulla gender diversity realizzato insieme all’associazione Agedo, presso l’Ipermercato di Moncalieri –, e a Milano – come la giornata creativa nella pasticceria dell’Ipermercato di Carugate insieme all’associazione ‘Il Sorriso’, onlus dedicata in progetti ludicoeducativi per persone con disabilità o l’iniziativa all’Ipermercato di Assago, dove ragazzi e ragazze della Onlus ‘A piccoli passi’, da anni impegnata in progetti contro l’esclusione sociale, hanno preparato pane e focacce della panetteria insieme ai panettieri Carrefour.

SEMPRE a Milano, presso il Carrefour Market di CityLife è stato organizzato il workshop finale del progetto ‘Tirocinio’, realizzato in collaborazione con Fondazione Adecco, Celav/Comune di Milano e Umanitaria e dedicato all’integrazione professionale di giovani con disabilità o provenienti da diverse realtà culturali e geografiche, attualmente in tirocinio e apprendistato presso i punti vendita Carrefour di Milano.

IN OCCASIONE del Diversity Day, quest’anno Carrefour Italia ha inoltre annunciato che, a partire dal 2020, tutti gli Ipermercati sul territorio nazionale adotteranno settimanalmente ‘L’ora quieta’, momento grazie al quale si vengono a creare le condizioni ideali di comfort visivo e acustico, per consentire alle famiglie con bambini e ragazzi con lo spettro autistico di fare la spesa in tranquillità e con una cassa dedicata. Il progetto, realizzato originariamente negli Ipermercati di Nichelino e Tavagnacco nel 2018 e riconosciuto a livello internazionale, ha consentito già ad oltre 200 famiglie di vivere l’esperienza di spesa in un ambiente favorevole e protetto da suoni e luci ad alta intensità.

CARREFOUR Italia, da sempre impegnata nella Corporate Social Responsibility, è stata riconosciuta lo scorso marzo tra le TOP 20 aziende più inclusive del mercato dalla ricerca condotta da Diversity Index. Raccogliendo le valutazioni di oltre 1.000 consumatori, su oltre 400 brand, ha infatti riconosciuto e certificato il percorso da tempo intrapreso da Carrefour Italia sul tema di Diversity & Inclusion, perché autenticità, inclusione e diversità sono parte integrante della cultura aziendale.

Findus raddoppia lo smartworking a tutti i dipendenti

ROMA

OLTRE 100 ore di incontri per favorire il confronto tra collaboratori, un ‘Diversity Ambassador’ per migliorare gli avanzamenti di carriera per le donne (il 50% delle risorse nella sede di Roma), affiancamento ai neoassunti con un programma di mentoring per agevolare l’incontro generazionale (50% dei collaboratori di Roma sono under 35 e l’età media è di 39 anni). E ancora, giornate dedicate alla nutrizione e al benessere con medici specializzati e iniziative di welfare aziendale studiate insieme ai propri dipendenti per rispondere alle diverse esigenze. Sono solo alcuni dei punti di forza del welfare Findus, l’azienda leader nel settore dei surgelati. Introdotto nella sede Findus di Roma ad inizio 2018 e progressivamente ampliato alla sede produttiva di Cisterna, oggi il lavoro flessibile è una realtà consolidata per i circa 100 impiegati Findus della sede di Roma che, dal mese di giugno, possono usufruirne per due giorni (da uno) al mese.

«LE INNOVAZIONI – commenta Valerio Vitolo (nella foto), HR Director – arrivano attraverso il coinvolgimento dei collaboratori. Dall’introduzione dello smart working fino alle iniziative per favorire il benessere e la corretta alimentazione: è attraverso il coinvolgimento di tutti che si porta avanti il miglioramento».

Di |2019-07-29T13:55:01+00:0029/07/2019|Imprese|