DIGITAL TRANSFORMATION

Tecnologie IoT in vetrina
L’innovazione trova casa
a Illuminotronica 2018

Paola Benedetta Manca
BOLOGNA

IN UN mondo in continua evoluzione, caratterizzato dalla Digital Transformation, c’è sempre più bisogno di spazi destinati a ricerca, innovazione, sperimentazione per la creatività, scambio tra professionisti, imprese e startup. In Emilia-Romagna, in particolare a Bologna, l’innovazione è di casa. Lo testimoniano i progetti selezionati da Assodel (Associazione distretti elettronica Italia) per Illuminotronica 2018. La fiera internazionale di riferimento per il mercato delle nuove tecnologie IoT (Internet of thing), applicata ai settori smart home, smart building e smart city, arriva per la prima volta a Bologna il 29-30 novembre e l’1 dicembre.

LO IOT è una delle tendenze tecnologiche più importanti del momento. Gli oggetti definiti ‘smart’ possono essere controllati e monitorati anche a distanza o tramite sistemi a comando vocale. Grazie a sensori e tag, inoltre, essi possono relazionarsi tra loro, adattandosi all’ambiente in cui si trovano. Attraverso convegni, seminari, aree demo ed esercitazioni pratiche, la fiera Illuminotronica si propone di mostrare l’impatto positivo delle nuove tecnologie sulla vita, che si parli di corretta illuminazione, benessere delle persone risparmio energetico. A Illuminotronica si farà, poi, il punto sugli spazi 4.0, valutando quanto siano a misura d’uomo e business.

«ILLUMINOTRONICA – spiega il direttore generale della fiera, Elena Baronchelli – mette in sinergia i professionisti della filiera e riunisce attorno a uno stesso tavolo integratori, progettisti, installatori, produttori di software e hardware. L’obiettivo è costruire un nuovo modello di business per lo smart building, la leva e propulsore di un nuovo mercato. La manifestazione vuole offrire, in concreto, un’opportunità di lavoro alle aziende e ai professionisti della filiera ». Sarà possibile anche esplorare i diversi scenari della casa del futuro, una casa connessa grazie ai progressi fatti dalla domotica e dalle tecnologie IoT. Anche le città stanno diventando sempre più connesse e i progetti in ottica Smart City sono all’ordine del giorno delle amministrazioni. Su quest’ultimo tema, in fiera, ci saranno convegni di approfondimento, presentazioni di casi di successo e il premio Award Ecohitech: il riconoscimento alle Smart City italiane più virtuose per eco-compatibilità e risparmio energetico che, quest’anno,vedrà un’assegnazione speciale ad alcuni Comuni del territorio emiliano.

PER ESEMPIO Modena, con il ‘Modena Automotive Smart Area’ (MASA), rappresenta un modello di eccellenza italiana. Un laboratorio dove studiare e testare i sistemi di assistenza alla guida e alle auto connesse, nel cuore della Motor Valley. A Illuminotronica ci saranno anche installazioni e aree demo, per vedere come le nuove tecnologie vengono applicate. Non mancherà infine un’area startup, con le giovani realtà del territorio dell’Emilia- Romagna (e non solo) più innovative: qui si potranno scoprire ‘Jarvis by Ioota’, un maggiordomo virtuale, ‘A-System’, un interruttore invisibile e poi ‘Hooro’, un sistema pensato per raccogliere i dati sulle preferenze di acquisto in negozio.

Di |2018-11-27T08:31:07+00:0027/11/2018|Imprese|