About Redazione

Questo autore non ha riempito alcun dettaglio.
So far Redazione has created 23 blog entries.

DOSSIER SALVATAGGI

Banche venete, l’ora delle scelte Intesa Sanpaolo e Unicredit cavalieri bianchi del Governo Camilla Cresci MILANO IL SALVATAGGIO delle due banche venete ha preso una strada inattesa. Se il ministro del Tesoro Pier Carlo Padoan ha provato a rassicurare i risparmiatori escludendo il bail-in, in mancanza di una piano alternativo per raccogliere il miliardo di capitale privato richiesto da Bruxelles, il Tesoro è tornato in pressing sul sistema bancario sano. Si tratta per dar vita a un intervento pro quota da parte degli istituti italiani con Intesa Sanpaolo e Unicredit a farla parte del leone, facendosi carico delle due ex [...]

Di | 14/06/2017|Finanza|

UN MARCHIO VINCENTE

Alpitour, viaggiare è un’arte «Vacanze semplici e senza problemi Il segreto del nostro successo» Giuliano Molossi TORINO DICI ALPITOUR e ti torna subito in mente quello slogan indovinato (No Alpitour? Ahi, ahi, ahi). Da allora però tanta acqua è passata sotto i ponti e il turismo, vuoi per la rivoluzione digitale, vuoi per le turbolenze economiche, vuoi per l’incubo terrorismo, ha subito degli scossoni pesanti. Alcuni sono caduti e non si sono più rialzati. Non è il caso di Alpitour, storico brand di viaggi e vacanze, che anzi quest’anno, il 20 giugno, festeggia i 70 anni di vita (nacque nel [...]

Di | 14/06/2017|Imprese|

L’EUROPA DELL’AUSTERITY

La doppia faccia del rigore per Grecia e Portogallo Atene vota la terapia forte Lisbona dice no alla Troika Antonio Pollio Salimbeni BRUXELLES GRECIA: LO SCENARIO è di ripresa e il bilancio pubblico va meglio di quanto atteso. Ripresa moderata, sostenuta dalla domanda interna. Portogallo: l’economia guadagna velocità e il deficit pubblico resta sotto il 2%. Sorprendono i due Paesi della zona euro, il primo per la verità ancora sotto salvataggio, sospeso alle decisioni dei creditori pubblici (che detengono circa l’80 del debito): si saprà solo a metà mese se l’Eurogruppo concorderà il via libera all’esborso di 7-10 miliardi di [...]

Di | 14/06/2017|Primo piano|

I SEGRETI DI KERAKOLL

Sghedoni, il dogma di fare cose nuove «Il mio talento è dare vita all’azienda» Pino Di Blasio - SASSUOLO GIAN LUCA SGHEDONI, 50 anni, tre figli, appassionato di arte contemporanea, amministratore delegato di Kerakoll dal 2000, ha una filosofia imprenditoriale che fa venire in mente i versi di Robert Frost: Due strade a un bivio in un bosco/ ed io presi quella meno frequentata/ E da ciò tutta la differenza è nata. Perfino quando risponde sulla sua distanza, o meglio allergia, della politica, della finanza e dei giochi di potere in Confindustria. «Ognuno ha un’attitudine che va seguita - è [...]

Di | 14/06/2017|Primo piano|

I vertici del turismo toscano

Raccontare la Toscana «Il turista vuole toccarla per coglierne l’essenza» E’ la regione più desiderata. In Italia e nel mondo. E’ stata la mèta italiana più visitata in autunno. E, nell’inverno che entra nel vivo, è al secondo posto dietro al Trentino. Il trionfo dei borghi. NUMERI record per il turismo ‘made in Tuscany’. Che manda in archivio un 2016 con quasi il 4% in più di presenze sull’anno precendente grazie, in particolare, all’apporto di città d’arte e località balneari. Percentuale che fa il paio con la performanceregistrata da Toscana Aeroporti, società che gestisce gli scali di Firenze e [...]

Di | 24/01/2017|Focus Turismo|

La cultura come evento

Opera-Civita, la holding che risveglia i musei «L’arte dà ricchezza» Si chiamano «servizi aggiuntivi», ma sono la vera fonte di reddito dei musei e dei poli archeologici. Albino Ruberti, ad della holding più nota del settore, rivela i numeri e i segreti della società. UNA VOLTA c’erano i concessionari delle biglietterie e di poco altro. Adesso neimusei e nei siti archeologici sono entrate vere e proprie macchine da guerra, capaci di organizzare eventi, promuovere, valorizzare e, perché no, generare reddito e occupazione. Benvenuti nell’universo delle società dei «servizi aggiuntivi» per le istituzioni culturali, pubbliche e private. Tra ileader del [...]

Di | 24/01/2017|Focus Turismo|

Tra acqua e vino

La terra delle terme Voglia di benessere nei santuari delle cure UN TEMPO erano luoghi di cura, oggi sono anche templi del benessere, dove regalarsi una vacanza all’insegnadel relax. Le terme, spesso abbinate a percorsi naturali, cure di bellezza, massaggi e attività sportive, hanno in Toscana la loro capitale. Perché è qui che si ha la maggior concentrazione italiana di proposte del genere, grazie alla presenza di tante antiche sorgenti d’acqua termale, la cui temperatura oscilla tra i 25 e i 54 gradi, conosciute sin dall’antichità per l’efficacia nel trattamento di numerose patologie: da quelle respiratorie alle reumatiche, dalle [...]

Di | 24/01/2017|Focus Turismo|

Protagonisti in vetrina: Valentino Mercati

UN PO’ ARDITAMENTE, si paragona a Giordano Bruno. Perché davvero non si aspettava che un ateneo con una secolare tradizione scientifica come l’università di Pisa, conferisse la laurea honoris causa a un imprenditore come lui, fuori da tutti i canoni. «A 77 anni è stata la mia prima laurea - confessa Valentino Mercati, che 40 anni fa fondò la sua Aboca, mollando un’avviata concessionaria di auto - in Biotecnologie vegetali e microbiche. Una bella gratificazione, un riconoscimento della validità delle mie idee sovversive».

Di | 15/12/2016|Primo piano|

La guerra del giocattolo

RIVOLUZIONE in casa Lego. Il colosso dei mattoncini avrà un nuovo assetto societario e un nuovo amministratore delegato, il primo straniero nella lunga teoria di danesi che hanno guidato fino ad oggi il gruppo di Billund. La decisione è stata presa sulla base del forte impegno degli eredi del fondatore Kirk Kristiansen a portare avanti la proprietà familiare dell’azienda; un modello che si è rivelato vincente, come dimostra la crescita senza precedenti messa a segno negli ultimi anni dal gruppo, fondato nel 1932 e da allora rimasto un’impresa familiare.

Di | 15/12/2016|Primo piano|

Lo shopping di aziende italiane

«E’UNA NUOVA pagina della nostra storia», la definisce Fausto Pinarello, presidente della holding di famiglia che produce biciclette di alta gamma. Una storia bellissima, dal forte sapore italiano, iniziata nei primi anni Cinquanta in un’officina alle porte di Treviso e approdata oggi al jet set dell’economia mondiale con l’ingresso nel fondo americano di private equity L. Catterton: significa entrare a far parte della scuderia legata al gruppo francese Lvmh, supercolosso del lusso che ha in portafoglio marchi di prestigio come Louis Vuitton e Dior, Kenzo e Moet & Chandon, oltre a case svizzere di orologi.

Di | 15/12/2016|Imprese|