NUOVI SCENARI

Dna tedesco, testa francese e controllo di Frau Angela La Bce del dopo Draghi è un affare per donne forti Roberto Giardina BERLINO I TEDESCHI amano la Bundesbank, severa e protettrice, la Banca Centrale che per decenni ha difeso il Deutsche Mark, unico simbolo nazionale dopo la guerra perduta. E preferiscono chiamarla con un nomignolo, la Buba, affettuoso e familiare. Nata in ritardo, nove anni dopo la Repubblica Federale, il primo agosto del 1957, aveva il dovere sancito dalla Costituzione di difendere la stabilità del marco. La drammatica inflazione di Weimar, quando un uovo costava un miliardo al mattino e [...]

Di |2019-07-15T12:28:56+00:0015/07/2019|Primo piano|

EREDITÀ DIFFICILE

«Né falco né colomba, solo Lagarde Eredità difficile in un contesto incerto» Elena Comelli MILANO UNA DONNA alla presidenza della Banca Centrale Europea non si era mai vista. Christine Lagarde, che dal 1° novembre prenderà il posto di Mario Draghi, non sarà solo la prima donna a guidare la Bce, ma anche il primo avvocato. Che cosa dobbiamo aspettarci da questa francese molto americana, che si è già fatta notare come ministro dell’Economia sotto la presidenza di Nicolas Sarkozy e alla guida del Fondo Monetario Internazionale? Donato Masciandaro, direttore del Centro Paolo Baffi di economia monetaria e professore alla Bocconi, [...]

Di |2019-07-15T12:26:34+00:0015/07/2019|Primo piano|

CARLO PONTECORVO

Ferrarelle rinnova il patto con la natura «Puntiamo sul riciclo delle bottiglie in Pet» Giuliano Molossi MILANO PRIMA medico chirurgo, poi armatore, poi imprenditore: tante vite in una sola per il cavaliere del lavoro Carlo Pontecorvo, 67 anni, napoletano, presidente e amministratore delegato di Ferrarelle, l’acqua minerale che non è né liscia né gassata, come tutti sanno grazie al popolarissimo claim. E non è finita perché Pontecorvo è sempre in movimento e ha voglia di altre sfide, come peraltro ha dimostrato due anni fa acquisendo Amedei (cioccolato finissimo) e lasciando intendere di volersi allargare nel food and beverage. Presto potrebbe [...]

Di |2019-07-08T12:57:31+00:0008/07/2019|Primo piano|

LISCIA, GASSATA E SOSTENIBILE

Dalle bollicine al cioccolato di qualità «Cresce l’export in Francia e Russia Ora il mercato ha voglia di dolcezza» MILANO Dottor Pontecorvo, Ferrarelle è il quarto produttore in Italia di acque minerali. Come si fronteggia la concorrenza, numerosa e agguerrita? «Certamente non si batte con la politica dei prezzi. Noi creiamo valore, meglio vendere un litro d’acqua in meno ma venduto meglio». Avete una percentuale modesta di export… «Fino ad ora ha rappresentato una percentuale minima del nostro volume d’affari. L’export richiede grandi risorse. Prima ci siamo concentrati sul mercato italiano. Ora, in un piano strategico di tre o quattro [...]

Di |2019-07-08T12:54:24+00:0008/07/2019|Primo piano|

VERSO IL CAPITALISMO DIGITALE

Facebook lancia la sfida alle banche centrali mondiali Una moneta virtuale sicura senza il rischio volatilità Alessia Gozzi MILANO FACILE come condividere una foto. Bastano uno smartphone e una connessione web. E si pagherà in Libra. La criptovaluta di Facebook svelata al mondo da Mark Zuckerberg lo scorso giugno vedrà la luce nel 2020 e promette di rivoluzionare il mondo della finanza e dei pagamenti. Un progetto al quale il social network sta lavorando da almeno un paio d’anni e che si fonda su quattro elementi: la Libra Association, la tecnologia blockchain, il portafoglio digitale Calibra e la criptomoneta Libra. [...]

Di |2019-07-08T12:50:39+00:0008/07/2019|Primo piano|

Libra

«Libra rivoluzionerà i pagamenti Ma attenzione a rischi e ostacoli» «UNA svolta epocale, che costringerà tutti a darsi una mossa». Christian Miccoli, ex dg di Ing Direct e tra i padri di CheBanca!, ha lo sguardo lungo di chi ha sempre scommesso sull’innovazione. Nel 2015 è diventato startupper fondando, con Vincenzo Di Nicola, Conio, portafoglio digitale nato per semplificare l’uso delle criptvalute. E ora non ha dubbi: le autorità di regolamentazione (e non solo) faranno di tutto per fermare Facebook. Facebook che entra nel mondo delle criptovalute è un male o un bene per il settore? «È un bene per [...]

Di |2019-07-08T12:42:44+00:0008/07/2019|Primo piano|

STEFANO GOLINELLI

Tecnologia e ricerca: la sfida di Alfasigma «Trovare soluzioni per curare le persone» Andrea Ropa BOLOGNA SEMBRA la sigla di un taxi. Invece Fab13 è la crasi di un’eccellenza. Se dal 2018 l’Italia è diventata numero uno in Europa nella farmaceutica, superando la Germania, il merito è soprattutto delle Fab13, ovvero le principali tredici aziende del settore descritte dal rapporto ‘Nomisma Industria 2030: la farmaceutica italiana e i suoi campioni alla sfida del nuovo paradigma manifatturiero’. Tra queste c’è Alfasigma, cuore a Bologna e siti produttivi sparsi per il mondo, quinta per fatturato con oltre un miliardo di euro nel [...]

Di |2019-07-02T08:49:47+00:0002/07/2019|Primo piano|

L’ARTE DEL FARMACO

Cultura, arte e bellezza nel Dna «Il miglior vaccino per difendersi dagli atteggiamenti antiscientifici» BOLOGNA Ingegner Golinelli, Alfasigma è da sempre attenta ai valori della cultura e dell’arte. «Per noi è un dovere di buoni cittadini contribuire allo sviluppo delle comunità locali, ancor prima che la corporate citizenship divenisse la parola d’ordine delle grandi aziende. Importante il nostro impegno ormai decennale nei confronti del Teatro Comunale di Bologna e della Fondazione Ant Italia Onlus (fondata dal professor Pannuti, che fu peraltro nostro collaboratore della prima ora) e altre importanti istituzioni culturali. Dalla nascita siamo sponsor del Festival della Scienza Medica, [...]

Di |2019-07-02T08:44:39+00:0002/07/2019|Primo piano|

GIOVANNI BRANDINI

Brandini sale sull’auto del futuro «Condivisa, elettrica e autonoma» Stefano Vetusti FIRENZE GIOVANNI Brandini è l’amministratore delegato della Brandini Spa, concessionaria di auto a Firenze da oltre un secolo. I Brandini sono alla quarta generazione. Cesare Brandini aprì la Brandini autovetture nel 1917. Aveva 23 anni. A Firenze, in tutta la provincia, circolavano solo 675 vetture. Cosa è rimasto di questa lunga tradizione nell’azienda di oggi, proiettata nel futuro? «Innanzitutto è rimasta la famiglia, poiché noi siamo la quarta generazione. Ed è rimasto il legame con il territorio, un legame che con Firenze in questi 102 anni è sempre cresciuto. [...]

Di |2019-06-24T10:46:50+00:0024/06/2019|Primo piano|

IL FUTURO ACCELERA

La rivoluzione in concessionaria «Da venditori a fornitori di servizi Ora siamo consulenti della mobilità» FIRENZE LA STORIA della famiglia Brandini, alla guida da oltre un secolo dell’omonima concessionaria, ripercorre e fa rivivere la storia dell’auto in Italia. Dalla prima arrivata nel 1893 dalla Francia, una Peugeot Tipo 3, consegnata all’industriale vicentino Gaetano Rossi (Industrie Lanerossi), alla seconda – una Panhard & Levassor – commissionata proprio da Firenze da parte del marchese Carlo Ginori, il re della ceramica, titolare della storica Manifattura di Doccia. Cinquemila franchi il prezzo, cifra astronomica per quel tempo. Le auto erano ancora poco più che [...]

Di |2019-06-24T10:42:00+00:0024/06/2019|Primo piano|