SOSTENIBILITÀ E INDUSTRIA

Tra green bond e quote rosa l’attenzione al sociale paga Dalle imprese 1,4 miliardi In testa le aziende quotate Riccardo Rimondi MILANO NEL 2017, A GIUGNO, Intesa Sanpaolo ha emesso il suo primo green bond da 500 milioni di euro: l’importo raccolto serve a finanziare progetti su energie rinnovabili ed efficienza energetica. Enel si è data diversi obiettivi per incentivare l’inclusione e la parità di genere: tra questi, far sì che le donne siano il 50% nella short list (l’elenco ristretto dei candidati per un lavoro) entro il 2021. Ferrovie dello Stato nel 2016 ha istituito un comitato di sostenibilità: [...]

Di | 2018-07-23T15:07:22+00:00 23/07/2018|Primo piano|

RESPONSABILITÀ SOCIALE D’IMPRESA

«L’opinione pubblica giudica i colossi Ma servono leggi per le buone pratiche» MILANO E’ANCORA PRESTO per cantare vittoria, ma l’attenzione delle imprese per il loro impatto sull’ambiente e sulla società sta aumentando. Per continuare su questa strada, serve però il contributo dello Stato. Ne è convinto Mario Molteni, professore di Economia aziendale alla Cattolica di Milano e fondatore e direttore scientifico del Csr Manager Network Italia, l’associazione che raccoglie i professionisti della responsabilità sociale d’impresa nelle aziende italiane. Professore, perché la responsabilità sociale d’impresa è importante per le aziende? «Perché è ineludibile per la gestione. Un’impresa ha implicazioni sociali e [...]

Di | 2018-07-23T15:04:57+00:00 23/07/2018|Primo piano|

FRANCO VILLANI, AMMINISTRATORE DELEGATO

BTicino, l’azienda che semplifica la vita «Agli italiani la casa piace intelligente» Pino Di Blasio VARESE UN BILANCIO in crescita nel 2017, con un fatturato che ha sfiorato gli 800 milioni di euro e ha contribuito per un buon 10% ai conti della casa madre, il colosso francese Legrand. Acquisizioni strategiche in Italia, di aziende come la lombarda Ime e la veneta Primetech nel settore ups, unit power system. Per BTicino, gruppo leader in Italia come produzione di soluzioni per l’energia, per la comunicazione, e per il controllo di luce, audio, clima e sicurezza, è davvero un periodo smart. Sia [...]

Di | 2018-07-16T16:36:46+00:00 16/07/2018|Primo piano|

BTICINO ACCENDE LA CASA INTELLIGENTE

Occhi elettronici e comandi vocali «La tecnologia si sposa col comfort Così rivoluzioniamo l’abitare» VARESE NGEGNER Villani, come vede la casa del futuro dalla plancia di comando dell’azienda leader nelle tecnologie smart? «Siamo leader, ma siamo costretti anche a differenziarci dagli altri. I competitor si ispirano a noi, non solo per i prodotti, ma anche per le innovazioni di processo. Nel futuro prossimo vedo una casa semplice da gestire, piena di oggetti utili e non complicati da usare, che si coordinino bene con l’arrendamento e le rifiniture. Oggetti che rendono semplici gesti quotidiani come accendere le luci con un comando [...]

Di | 2018-07-16T16:31:48+00:00 16/07/2018|Primo piano|

POLITICA INDUSTRIALE

Gli incentivi di Invitalia: due miliardi di buone ragioni per spingere la competitività e salvare quasi 70mila posti Alberto Pieri ROMA QUANDO, NEL 2011, Invitalia, l’Agenzia per lo sviluppo del governo, cominciò ad occuparsi dei Contratti di programma, gli incentivi destinati alle imprese medio-grandi, si vide arrivare un camion con centinaia di faldoni con richieste, in molti casi, ferme dal 2001. Nel mondo globalizzato, un progetto industriale fermo da 10 anni è più che morto. Tre anni dopo, il governo lanciò un nuovo incentivo, il Contratto di sviluppo. In meno di 4 anni, sono stati finanziati 122 progetti, con oltre [...]

Di | 2018-07-16T16:28:22+00:00 16/07/2018|Primo piano|

MISSIONE

«Dalle startup ai big, la stessa missione: aiutare le imprese a far crescere il Paese» ROMA L’ULTIMA NATA è la società dei fratelli Bandiera, che realizzerà uno stabilimento balneare a Cetraro, in provincia di Cosenza. Antonio, Vincenzo, Fabio e Giuseppina, originari della Calabria e tutti ex lavoratori in altri lidi, hanno presentato a Invitalia una richiesta di finanziamento per mettersi in proprio: 200mila euro. Il progetto è stato approvato nei sessanta giorni previsti da ‘Resto al Sud’, l’incentivo del governo rivolto ai giovani under 36 che vogliono fare impresa nelle 8 regioni del Mezzogiorno. Senza per forza ‘emigrare’ nella aree [...]

Di | 2018-07-16T16:25:36+00:00 16/07/2018|Primo piano|

DA LUCCA ALLA CONQUISTA DEL MONDO

Sofidel, la multinazionale dei fazzoletti «Dare incentivi a chi assume immigrati» Pierfrancesco De Robertis LUCCA FATTA A UNO che è appena rientrato dagli Stati Uniti dove ha investito un miliardo di euro in due stabilimenti ad altissimo tasso di innovazione tecnologica, la domanda su come se la passa l’impresa in Italia appare quasi ridondante, o forse inutile. «Vede, in Italia c’è sempre una certa ritrosia a cambiare, a sperimentare strade diverse. Siamo molto centrati sul localismo. Pensiamo che restare piccoli sia bello». È la vulgata del momento. «Piccolo ormai non ha senso. Le grandi aziende sono il sistema portante dell’industria [...]

Di | 2018-07-09T15:13:06+00:00 09/07/2018|Primo piano|

UN MONDO DI FAZZOLETTI

Il nuovo fronte sono gli Stati Uniti L’azienda ha investito 900 milioni per due stabilimenti robotizzati LUCCA NEL 2016 la Sofidel di Porcari, alle porte di Lucca, ha festeggiato i 50 anni di attività, e soprattutto il raggiungimento di importantissimi traguardi industriali. Adesso il gruppo nato nel 1966 da due piccoli imprenditori lucchesi è diventato il secondo europeo nel settore carta tissue (fazzolettini, carta igienica, tovaglioli) con un fatturato di oltre 1,8 miliardi, e uno dei primi a livello mondiale. Gli ultimi investimenti in termini di tempo sono stati negli Stati Uniti, in Oklahoma e in Ohio anche se negli [...]

Di | 2018-07-09T14:27:28+00:00 09/07/2018|Primo piano|

L’ANALISI DEI BIG DATA

Corsa al supercervellone Stati Uniti e Cina ai vertici, l’Europa all’inseguimento Il nodo dei consumi energetici Elena Comelli MILANO C’ERA UNA VOLTA Deep Blue, il cervellone che riuscì per la prima volta nella storia a battere un campione del mondo di scacchi, Garry Kasparov, nel ‘97. Vent’anni dopo il fuoriclasse di Ibm, con la sua capacità di valutare 200 milioni di posizioni al secondo, occupa un posto d’onore nel Computer History Museum di Mountain View, in California, ma ci sembra un bambino dell’asilo in confronto ai colossi di oggi. Summit, il nuovo numero uno dei supercomputer globali, operativo da poche settimane [...]

Di | 2018-07-09T14:16:31+00:00 09/07/2018|Primo piano|

DIAGNOSI

«Diagnosi col dna e caschi indistruttibili Ecco come cambierà la vita ai cittadini» Andrea Bonzi BOLOGNA IL BUGIARDINO con scritti gli effetti collaterali delle malattie? Tra qualche anno non servirà più. «Immaginate il dottore del futuro. Potrà connettersi con super calcolatori in grado di leggere la sequenza genomica del paziente, e di ‘predire’ l’effetto che un determinato farmaco avrà sul suo fisico. Una cura tagliata su misura e mandata sullo smartphone, ad esempio. Non è fantascienza, c’è già un programma di simulazione pronto. O ancora: nuovi materiali più resistenti, con caschi in grado di salvare molte più vite». Così Roberto [...]

Di | 2018-07-09T13:56:33+00:00 09/07/2018|Primo piano|