LA STAGIONE DELLE RIFORME

L’ora della quattordicesima Per 3,4 milioni di pensionati scatta un bonus più ricco Tutte le novità da luglio Claudia Marin ROMA LE PENSIONI più basse potranno contare sulla quattordicesima in arrivo a luglio. Una somma aggiuntiva che quest’anno sarà più pesante e con una platea di destinatari più estesa. L’ultima legge di bilancio, infatti, prevede da un lato l’aumento del 30 per cento (tra 100 e 150 euro in più) per coloro che già avevano diritto all’una tantum; dall’altro, l’attribuzione dello stesso bonus, nella versione base, a circa un milione e 200 mila pensionati in più (tra i quali oltre [...]

Di | 14/06/2017|Previdenza|

LA STAGIONE DELLE RIFORME

«Sono state le donne a pagare il conto più salato» Le accuse dell’ex ministro per i tagli e le controriforme Raffaele Marmo ROMA UNA LUNGA carrellata sulle riforme e controriforme previdenziali degli ultimi 25 anni con un criterio-guida basato di fatto sull’analisi dei costi sociali e umani sopportati da intere categorie e generazioni di lavoratori che hanno pagato il conto delle operazioni di finanza pubblica realizzate in materia pensionistica. Un conto che ha visto principalmente le donne «sopportare» il fardello più pesante delle strette e dei sacrifici delle manovre di risparmio. E’ questa una prima chiave di lettura del [...]

Di | 08/06/2017|Previdenza|

LA STAGIONE DELLE RIFORME

«Partenza troppo lenta per le ricollocazioni» Assolavoro non ha dubbi «La ricetta è quella giusta» Alberto Pieri ROMA A VENTI ANNI dall’arrivo in Italia del lavoro temporaneo, con il Pacchetto Treu del giugno 1997, il lavoro tramite Agenzia si è consolidato come leva strutturale delle nuove opportunità occupazionali. Una formula di rapporto di lavoro dipendente con tutti i diritti e la retribuzione previsti dai contratti collettivi di settore, che si caratterizza anche come baluardo contro le forme di impiego irregolari e sottopagate. E questo mentre la stessa offerta integrata di servizi (dalla ricerca alla selezione del personale, dalla formazione [...]

Di | 31/05/2017|Previdenza|

LA STAGIONE DELLE RIFORME

L’anno del cumulo gratuito Tutti i contributi riunificati senza pagare nulla all’Inps Ecco i segreti della formula Raffaele Marmo ROMA IL 2017 È L’ANNO del cumulo gratuito dei contributi, un’alternativa a costo zero rispetto all’onerosa ricongiunzione per conquistare la pensione più agevolmente nei casi di carriere discontinue o svolte con versamenti in più gestioni. Dallo scorso primo gennaio (ma le regole del gioco operative sono delle settimane scorse) è infatti possibile sommare la contribuzione cosiddetta mista per ottenere, attraverso questo canale, quella pensione che, per altra via, non si potrebbe avere. Ma quali sono le istruzioni per l’uso del [...]

Di | 24/05/2017|Previdenza|

LA STAGIONE DELLE RIFORME

Il patrimonio sprecato dei fondi pensione «La politica è in ritardo I miliardi vanno all’estero» Raffaele Marmo QUESTA è la prima volta che in Italia sia il contratto nazionale sia la contrattazione aziendale offrono possibilità di sviluppo della previdenza integrativa. «Addirittura oggi il premio di produttività, incentivato da decontribuzione e detassazione, può essere trasformato in un benefit che rafforza la previdenza integrativa. È una sfida nuova. Dovremo capire come gestire al meglio queste due opportunità, come distribuire bene le risorse disponibili. Ma è una prospettiva positiva». A puntare i riflettori sulle due nuove leve di valorizzazione delle pensioni complementari [...]

Di | 16/05/2017|Previdenza|

LA STAGIONE DELLE RIFORME

Voucher, soluzione Sacconi Tetto a 2mila euro l’anno e torna il lavoro a chiamata Assunzione dopo 400 giorni Raffaele Marmo CANCELLATI e finiti in cascina i voucher a colpi di decreto legge, il governo si dovrà muovere – sulla scorta di un confronto annunciato dal ministro Poletti con i sindacati - per riempire il vuoto di regolazione che si è determinato per i lavori occasionali. Ma non è detto che la soluzione arriverà in tempi ragionevoli. A non attendere le calende greche della trattativa è l’ex ministro del Welfare Maurizio Sacconi che, insieme con altri senatori (Serafini, Berger, Formigoni [...]

Di | 04/05/2017|Previdenza|

La stagione delle riforme

Una spesa di 197 miliardi per pagare le pensioni Regge ancora la barriera di 18 milioni di assegni Claudia Marin LA BARRIERA delle 18 milioni di pensioni erogate regge ancora. Sotto non si scende. Così come non si sale sopra i 750 euro mensili per sei assegni su dieci: il 63,1%, ossia 11,3 milioni. Una quota che arriva addirittura a 7,5 trattamenti su dieci, il 76,5 per cento, per le donne. L’età media dei pensionati è di 73,7 anni, con una differenza tra i due generi di 4,6 anni (75,7 anni per le donne e 71,1 anni per gli [...]

Di | 05/04/2017|Previdenza|

La stagione delle riforme — copia

Una corsa contro il tempo per i decreti sull’Ape Tanti nodi da sciogliere prima di partire a maggio Claudia Marin CORSA CONTRO il tempo per i decreti attuativi dell’Ape nelle sue diverse versioni e del canale agevolato per i lavoratori precoci. Restano pochi giorni, infatti, per il varo dei provvedimenti, pena il mancato avvio della flessibilità in uscita dal primo maggio prossimo, come previsto dalla legge di Bilancio. Ma quali sono i nodi ancora da sciogliere dopo la girandola di incontri delle settimane passate con i sindacati? In cima alla lista delle partite aperte ci sono alcuni aspetti che riguardano [...]

Di | 28/03/2017|Previdenza|

La stagione delle riforme

Opzione donna, si può fare Finestra d’uscita da agosto Assegno per le nate nel ’58 calcolato in base ai contributi Raffaele Marmo OPZIONE DONNA, ultima chiamata. Almeno per ora. Dopo una querelle lunga e controversa, qualche giorno fa l’Inps, con un messaggio ad hoc, ha certificato la possibilità di utilizzare il canale dell’uscita anticipata per le donne lavoratrici nate nell’ultimo trimestre del 1958, a condizione che abbiano conquistato i 35 anni di contributi entro il 31 dicembre 2015. A dare il via libera sostanziale all’ultima chiamata, per il momento, all’opzione donna è stata, in realtà, la legge di Stabilità [...]

Di | 22/03/2017|Previdenza|

La stagione delle riforme

Il reddito d’inclusione non sarà un regalo di Stato Un mensile da 480 euro per famiglie conminori Raffaele Marmo FINO A 480 EURO per 400 mila famiglie. Il reddito di inclusione diventa realtà grazie all’approvazione del Ddl delega sul contrasto alla povertà. L’Aula del Senato ha licenziato il disegno di legge, che ha confermato il provvedimento già approvato da Montecitorio. Il testo, quindi, è definitivo e, secondo le indicazioni dell’esecutivo, sarà finanziato con risorse per quattro miliardi di euro tra il 2017 e il 2018. Anche se bisogna fare attenzione: lo strumento non partirà da subito. Bisognerà aspettare un [...]

Di | 15/03/2017|Previdenza|