Il tramonto del grande polo

Intesa-Generali, il day after Non nascerà il gigante italiano Conti d’oro per le assicurazioni Claudia Cervini DOPO QUASI un mese di studio sfuma l’ambizione di creare un gigante italiano del risparmio. La comunicazione ufficiale di Intesa non lascia margine di dubbio: l’operazione industriale con Generali viene bocciata in quanto, alla fine di una sorta di due diligence, il management «non ha individuato opportunità rispondenti ai criteri di creazione e distribuzione di valore per i propri azionisti, in coerenza con l’obiettivo di mantenimento della leadership di adeguatezza patrimoniale». Queste sono state sin dall’inizio le condizioni essenziali per il ceo Carlo [...]

Di | 01/03/2017|Finanza|

Agricoltura, la protesta

Fermate il riso asiatico I produttori europei: «Ora vogliamo i dazi» Luca Zorloni MILANO E DIRE che negli anni Ottanta era stata proprio l’Unione europea a finanziare gli agricoltori perché piantassero riso di varietà indica. Un chicco a grano lungo, di cui il vecchio continente era deficitario. Per questo, 30 anni fa, Bruxelles ha deciso di incentivare le imprese risicole. Soldi piovuti soprattutto in Italia, che sviluppa un miliardo dei tre che vale la produzione di riso in Europa. Con 234mila ettari coltivati a riso, 4.256 aziende e 100 industrie di lavorazione, l’Italia è il primo paese in Europa nel [...]

Di | 01/03/2017|Finanza|

Salvataggi e acquisizioni

Partita a poker per le good bank La mano finale di Ubi e Bper in attesa delle mosse di Atlante Banca Marche, Etruria e CariChieti passeranno di mano ad aprile. Ferrara invece sarà acquisita prima: l’ad Vandelli vuole chiudere il 7 marzo. LA PARTITA DELLE QUATTRO banche (Etruria, Marche, Chieti e Carife) è davvero prossima al traguardo? Sono passati 15 mesi da quando gli istituti sono stati messi in sicurezza col decreto salva-banche. Da allora, dopo ricognizioni, repulisti e trattative si è arrivati a un giro di boa: Bper sta replicando per la cassa ferrarese lo schema con cui [...]

Di | 21/02/2017|Finanza|

Il dossier dei salvataggi

Atlante toglie il fondo dalle spalle Penati contro le quote svalutate Ma le banche si tirano indietro «Investi miliardi in una banca fallita e dopo sei mesi svaluti. Cosa accadrà tra tre anni?» ha tuonato il presidente di Quaestio. La lista degli investitori. È PRESTO per giudicare la missione di Atlante o è tempo di fare bilanci? Intorno a questa domanda, che già circolava da qualche tempo si è concentrato il dibattito della comunità finanziaria. Da un lato c’è stato lo sfogo di Alessandro Penati, presidente di Quaestio, la Sgr che gestisce il fondo. «La storia della svalutazione mi [...]

Di | 15/02/2017|Finanza|

La stagione degli accordi

Mion, nozze con tanti ostacoli «La grande banca del Nord-Est dall’unione tra Vicenza e Veneto» Il presidente della Banca Popolare di Vicenza non nasconde le ambizioni del progetto. «In Italia c’è stato il culto insensato delle aziende bonsai». Gianni Mion, a che punto siete del percorso di risanamento e rilancio della banca? Il piano è pronto? «Mi faccia dire che è un piano molto impegnativo e molto importante che richiederà pazienza oltre che capitali - spiega il presidente della Banca Popolare di Vicenza -. La parte essenziale del piano c mira a costruire una banca rete focalizzata nel Nord-Est [...]

Di | 08/02/2017|Finanza|

La battaglia dei capitali

Il gran ballo del credito italiano Dopo anni di falsi movimenti tutte le banche si buttano in pista Da Intesa Sanpaolo a Unicredit, da Mps a Ubi, dalle Popolari alle venete, non c’è nessun istituto che voglia rimanere così com’è. Ecco il quadro. OVUNQUE si guardi il balletto è cominciato. Da Torino a Milano, da Bari a Vicenza non c’è una banca che, in questa fase, non stia ballando un tango per costruire un’alleanza o un lento per allinearsi a una riforma. Dopo anni di stasi il can can generale nel mondo del credito è iniziato e, con la [...]

Di | 01/02/2017|Finanza|

Tra salvataggi e holding

Le fatiche di Atlante «In cerca di altri Fondi per salvare le banche Ancora presto per fare bilanci sull’azione del Fondo. Ma servono strategie e alleanze, perché la dotazione per i salvataggi non è sufficiente per tutte le crisi. PRESTO per giudicare l’operato di Atlante2, il fondo di sistema nato ad agosto con l’obiettivo di promuovere la creazione e lo sviluppo di un mercato efficiente del credito deteriorato liberando le banche in difficoltà dal fardello delle sofferenze. Certo è che la missione è titanica. Per contrappasso, la coperta è sempre più corta. Motivo per cui i vecchi schemi potrebbero [...]

Di | 25/01/2017|Finanza|

Manager e sportelli

Finisce l’era dei compensi d’oro Banche, risparmio inevitabile E qualcuno dà il buon esempio ADRIANO Olivetti diceva che nessun dirigente, neppure il direttore generale, avrebbe dovuto guadagnare oltre dieci volte il salario minimo aziendale. Un precetto che il governo Renzi nel recente passato si è impegnato in parte ad applicare agli stipendi dei manager pubblici portandoli sotto i 239 mila euro: un livello di retribuzione ben diverso rispetto a quello erogato ai dirigenti delle aziende private, soprattutto quotate. Questo divario ha spinto nei giorni scorsi i sindacati a scrivere al ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan invocando l’equiparazione dei compensi [...]

Di | 17/01/2017|Finanza|

Operazione salvataggio

Ubi cerca le good bank «Investiamo sull’Italia per farla ripartire» La partita per l’acquisto sta entrando nella fase cruciale: nei prossimi giorni Massiah presenterà l’offerta per tre delle quattro banche, Bper pensa a rilevare CariFerrara. Gli altri attori. DOPO OLTRE 13mesi di ricognizioni, repulisti e trattative per le banche salvate è l’ultima chiamata. Il salvataggio dei quattro istituti di credito (Etruria, Marche, CariChieti e CariFerrara)messi in sicurezza a novembre 2015 si avvia a una soluzione. Non c’è più molto tempo. Entro oggi (se sarà concessa una proroga sarà di un paio di giorni almassimo) dovrebbero pervenire all’Autorità diRisoluzionelemanifestazioni di interesse [...]

Di | 10/01/2017|Finanza|

Le grandi manovre

Il risparmio degli italiani Torta da 4mila miliardi che fa gola ai gestori L’ APPROCCIO soft di Amundi nel raccontare la recente acquisizione di Pioneer Investments (avvenuta per oltre 3,6 miliardi di euro) fa capire quanto il tema del risparmio degli italiani sia delicato. Il top management del gruppo francese, dopo aver comprato la società che faceva capo a Unicredit, non ha mai parlato pubblicamente di shopping, bensì di «partnership strategica di lungo periodo». Che abbia prevalso la parola collaborazione è certamente una prova dello stile di Amundi, ma l’ingresso in punta di piedi può anche trovare un’altra lettura. [...]

Di | 21/12/2016|Finanza|