LE CIFRE DEGLI ISTITUTI

Utili in crescita e bilanci più puliti Intesa Sanpaolo e Unicredit guidano la riscossa delle banche Camilla Cresci MILANO IN POCHI lo avrebbero detto ma il 2017 è stato un anno di forte ripresa per il settore bancario italiano. Se infatti l’attenzione dei mercati è rimasta concentrata sui focolai di crisi come Siena, Vicenza o Genova, complessivamente gli istituti di credito hanno riportato risultati economici incoraggianti. I numeri presentati la scorsa settimana attestano non solo il superamento della fase critica, ma anche una complessiva tenuta del sistema. Un discorso che vale soprattutto per i due big, Intesa Sanpaolo e Unicredit, [...]

Di | 20/02/2018|Finanza|

LA STAGIONE DELLE FUSIONI

Dopo le nozze finita la luna di miele I salvataggi pesano sui primi bilanci Banco Bpm, un modello virtuoso Camilla Cresci MILANO A DIECI ANNI esatti dalle ultime fusioni, il 2017 ha segnatola ripresa del consolidamento bancario. Con la sola eccezione della fusione tra la Popolare di Milano e il Banco Popolare però, tutti i patti sono stati dei salvataggi in cui il cavaliere bianco si è fatto carico del risanamento della preda, scaricando buona parte dei costi sul sistema o direttamente sullo Stato. Così è stato per l’intervento di Ubi Banca su Banca Etruria, CariChieti e Banca Marche, tre [...]

Di | 12/02/2018|Finanza|

L’INIZIO DELLA TEMPESTA PERFETTA

Lehman Brothers dieci anni dopo I lupi di Wall Street non perdono il vizio di scommettere sulle nostre vite di LUCA BOLOGNINI DICK FULD non ha paura di prendere un altro cazzotto in faccia. L’uomo che il 15 settembre di dieci anni fa ha guidato la Lehman Brothers al più grande fallimento della storia ha da qualche mese fatto il suo ritorno, sebbene un po’ in sordina, a Wall Street. L’ex presidente – che nel 2008, subito dopo aver annunciato la bancarotta, rimediò nella palestra aziendale un destro sul mento da un dipendente infuriato – la scorsa estate ha unito [...]

Di | 12/02/2018|Finanza|

LE MOSSE DEL CREDITO

Le Popolari in mezzo al guado I dilemmi di Sondrio, Creval e Bari congelano le trasformazioni in spa Camilla Cresci MILANO SONO PASSATI tre anni da quando il governo Renzi ordinò alle banche popolari di trasformarsi in spa. Se i big del settore come Banco Bpm o Ubi Banca hanno ormai ampiamente metabolizzato il passaggio, gli istituti più piccoli vivono ancora una fase di incertezza. L’area di maggiore instabilità in questa fase sembra essere la Valtellina. Da un lato la Popolare di Sondrio ha rinviato sine die il cambio di governance, facendo leva sui buoni risultati di bilancio e sulla [...]

Di | 31/01/2018|Finanza|

LE REGOLE D’INGAGGIO

Bruxelles non cede sui titoli tossici Banche e società rischiano di più dopo la direttiva sugli investimenti Camilla Cresci, MILANO IN QUESTO inizio anno nelle filiali bancarie di tutte Europa non si parla d’altro. L’entrata in vigore delle nuova direttiva sui mercati finanziari e sui servizi d’investimento, meglio nota come Mifid 2, è una rivoluzione destinata a cambiare in profondità il volto del settore. Basti pensare che, nel solo 2017, gli intermediari finanziari internazionali (banche, sgr e sim) hanno investito oltre due miliardi di euro per prepararsi al cambiamento. C’è però da scommettere che il conto possa salire, non solo [...]

Di | 22/01/2018|Finanza|

LE MOSSE DI UN BIG DEL CREDITO

Il futuro è la gestione del risparmio Intesa Sanpaolo studia la strategia Eurizon-Fideuram, fusione in vista Camilla Cresci MILANO UN ANNO FA Intesa Sanpaolo scopriva le carte su quella che avrebbe potuto essere la maggiore operazione finanziaria della sua storia, cioè la fusione con le Generali. Un’operazione che, se chiusa con successo, avrebbe ridisegnato in profondità non solo la mappa dei poteri economici italiani, ma anche l’offerta nei prodotti di risparmio. Dopo settimane di fibrillazione, però, l’ad Carlo Messina ha messo da parte il dossier, forse per sempre. Nei mesi successivi, Intesa non è rimasta con le mani in mano [...]

Di | 16/01/2018|Finanza|

RITRATTO DI UN PROTAGONISTA

Il piano Mustier senza paracadute «Più dividendi e sofferenze zero Unicredit è tornata sull’Olimpo» Pino Di Blasio LONDRA «SOLO UN PAZZO lascerebbe che un altro ripiegasse il paracadute al posto suo dopo un lancio». C’è la filosofia di vita di Jean Pierre Mustier dietro questa frase. La mitologia del chief executive officer, che in un anno e mezzo ha riportato il gigante malato Unicredit nell’Olimpo delle banche europee, racconta che abbia al suo attivo 600lanci senza un graffio. Una passione per il rugby, una formazione scolastica al Polytechnique, la fucina degli ingegneri e dei manager delle multinazionali francesi, l’equivalente dell’ENA [...]

Di | 19/12/2017|Finanza|

CAMBIO DI FASE A ROCCA SALIMBENI

Il nuovo Monte dei Paschi di Stato riparte con la coppia Falciai-Morelli Generali cala il suo tris nel consiglio Francesco Meucci SIENA IL 18 DICEMBRE sarà un giorno storico per Siena e per la sua secolare banca. Come sempre accade da queste parti ,le grandi rivoluzioni si fanno mentre la gente è distratta. E così come altre volte nel pieno dei giorni del Palio si sono consumati passaggi cruciali per il Monte dei Paschi; adesso, una settimana prima di Natale, lo Stato italiano entrerà da padrone a Rocca Salimbeni. Forte di una maggioranza inattaccabile di quasi il 70 per cento, [...]

Di | 12/12/2017|Finanza|

LE STRATEGIE IN PIAZZA GAE AULENTI

La cura Mustier trasforma Unicredit Addio ai salotti, si guarda oltreconfine Pista tedesca con Commerzbank MILANO È PASSATO un anno da quanto Jean Pierre Mustier presentò il piano industriale che avrebbe cambiato il volto di Unicredit. Un piano incardinato su due ambiziosi obiettivi: la cessione di 17,7 miliardi di non performing loan (altri 715 milioni sono stati aggiudicati di recente a Cerberus e Mediobanca) e un aumento di capitale da 13 miliardi, il maggiore mai realizzato in Italia. La scommessa del banchiere francese sfiorava l’azzardo visto che in quei giorni Mps falliva il tentativo di salvataggio privato e si vedeva [...]

Di | 06/12/2017|Finanza|

UN SISTEMA IN MOVIMENTO

Ubi pronta al cambio di governance Dopo le fusioni stop ai doppi vertici All’orizzonte un incrocio con Mps Camilla Cresci MILANO DOPO IL SALVATAGGIO delle tre good bank Ubi è entrata in una fase che i tecnici chiamano di consolidamento. Malgrado le apparenze però il gruppo lombardo nato nel 2007 all’ombra di Giovanni Bazoli è in una situazione tutt’altro che statica. In questi ultimi mesi dell’anno infatti il consigliere delegato Victor Massiah e i suoi più stretti collaboratori hanno dossier molto importanti sulla scrivania. A partire dal cambio di governance che dovrebbe essere annunciato entro la fine dell’anno e arrivare [...]

Di | 29/11/2017|Finanza|